Vegano e salute

Crediti Immagine: Freepik.com

Vegano e salute, senza prodotti animali si sta meglio?

I dati parlano chiaro: le persone che hanno scelto un regime alimentare vegano godono di una salute migliore rispetto agli onnivori. Sembrerebbe infatti che una dieta senza prodotti animali riduce drasticamente l’incidenza di tumori e altre patologie cardiovascolari, apportando benessere all’organismo.

Vegano e Salute, un binomio possibile

Secondo alcuni nutrizionisti americani, è stato dimostrato come le diete vegane se ben equilibrate e bilanciate possono apportare benefici non di poco conto.

Vegano e salute, scopriamo i principali benefici

E’ evidente che un regime alimentare vegano ben bilanciato è assolutamente in grado di fornire tutte le proteine, i sali minerali e le vitamine necessari per il sostentamento dell’organismo. Ecco di seguito alcuni principali vantaggi di una dieta vegana:

  • riduce il rischio di cancro al colon e alla prostata
  • consente di ridurre o eliminare l’assunzione di insulina, permettendo così un minore stress per il sistema immunitario
  • riduce la pressione alta
  • riduce il rischio di infarti, ictus e quant’altro
  • permette un miglior controllo del peso
  • riduce l’incremento del grasso corporeo
  • migliora e accelera tutte le fasi della digestione
  • favorisce l’efficienza del sistema immunitario
  • aumenta la tolleranza alle allergie
  • incrementa le energie fisiche e riduce il senso di stanchezza
  • favorisce il sonno
  • promuove un maggior contatto con la natura

Vegano e salute: ecco gli alimenti che occorre tenere maggiormente in considerazione per evitare carenze nutrizionali

Con una dieta non adeguatamente strutturata e bilanciata, chi sceglie un percorso alimentare vegano può andare incontro ad importanti e serie carenze di macro-nutrienti essenziali, tra cui le proteine, la vitamina B12, l’acido folico e il calcio. Per evitare tali deficit è necessario quindi integrare, nel proprio regime alimentare, cibi in grado di sostituire i nutrienti principali di quelli mancanti.

Il calcio ad esempio, che in una dieta onnivora sarebbe assunto attraverso il consumo di latte e latticini, può essere introdotto in un regime alimentare vegano con l’assunzione di alghe essiccate, semi o burro di sesamo. Per quanto riguarda invece l’apporto proteico, è fondamentale puntare sui legumi, da consumare possibilmente in abbinamento ai cereali. Le proteine inoltre possono essere assunte anche mangiando tofu, seitan e soia. La carenza della vitamina B12 invece, può essere invece sostituita attraverso l’assunzione di integratori specifici.

Vegano e salute: una soluzione ideale per tutti quindi?

Un regime alimentare vegano adeguatamente equilibrato risulta appropriato per tutti gli individui e di qualunque età, inclusi sportivi occasionali e atleti professionisti.
Lo stesso discorso vale per ogni fase della vita, inclusi momenti delicati come quelli legati alla gravidanza ed all’allattamento, nonchè per la prima, la seconda infanzia e l’adolescenza; un alimentazione vegana pianificata è in grado di soddisfare tutti i fabbisogni nutrizionali… e sembra essere anche molto salutare!

Di seguito un interessante video di qualche anno fa su l’essere vegani e vegetariani.