Vegano e Uova

Vegano e Uova, scopri come sostituirle nelle tue ricette

Adottare un regime alimentare vegano può davvero cambiare in meglio il mondo e salvare il pianeta? Sia per un discorso etico che ambientale? Rispondere in modo assoluto e definitivo a questa domanda non credo sia possibile.
Ciò che possiamo affermare con una maggiore serenità è che essere vegano può migliorare di molto il nostro stato di salute.

E’ dimostrato, ormai da diversi studi certificati e affidabili (sia americani che europei) che un’alimentazione vegana è in grado di ridurre il rischio di diverse malattie come infarti, ictus, pressione alta e cancro, apportando allo stesso tempo un benessere generale all’intero organismo.

Ma cosa si intende esattamente essere vegano? Facciamo chiarezza, perché il rischio di fare confusione è abbastanza elevato.

Una persona che intraprende un percorso vegano esclude dalla propria alimentazione sia i prodotti di origine animale che quelli derivati come ad esempio il latte, i formaggi e le uova. Questa scelta deriva dalla sofferenza che si provoca agli animali nella produzione dei derivati, sopratutto quando si tratta di attività a livello industriale.

Di fatto la scelta vegan è sopratutto una scelta etica, di rispetto per gli animali e dell’ambiente nel quali essi, ma anche noi, viviamo.

Uno degli alimenti principali, presenti nelle diete vegetariane ed invece assente in quelle vegano è l’uovo, proprio come conseguenza di quanto sopra espresso. Vegano e uova: quali sono le possibili alternative per sostituire questo alimento?

Sostituire le uova in cucina non è un argomento che riguarda esclusivamente chi ha scelto di intraprendere un percorso vegano, ma anche chi è intollerante a questo alimento o preferisce un’alimentazione più leggera. Le uova possono essere utilizzate in cucina per diversi motivi, generalmente per amalgamare gli ingredienti tra di loro grazie al loro potere legante o per facilitare la lievitazione delle specifiche preparazioni.

Tuttavia, è possibile sostituire questo alimento con altri ingredienti, ad esempio è possibile utilizzare in sostituzione di un uovo:

  • fecola di patate (1 o 2 cucchiai)
  • farina di ceci (1 o 2 cucchiai)
  • amido di mais
  • polpa di banana (meno di metà)
  • polpa di avocado
  • zucca (cotta e frullata)
  • ceci lessati
  • yogourt di soia (1 vasetto al massimo)

Se nella ricetta invece sono previste più di 2 uova, alcune fonti suggeriscono di utilizzare un mix di 4 grammi di cremor tartaro uniti a 3 gr. di bicarbonato oppure lo sciroppo d’acero, maggiormente consigliato nella preparazione di dolci vegani.

Sempre per i dolci e nelle preparazioni da forno, in sostituzione di 1 uovo, possiamo utilizzare una miscela composta da un cucchiaino di bicarbonato di sodio mescolato con un cucchiaino di aceto bianco.

Un altro sostituto delle uove nella realizzazione di ricette vegane è il Tofu. In questo caso, per sostituire un uovo, possiamo usare 1/4 di tazza di tofu morbido al naturale (da evitare quello stagionato o insaporito con spezie); è importante però ricordare che il tofu non ha lo stesso potere lievitante delle uova stesse, ne dei sostituti precedentemente indicati.

Ovviamente, come spesso avviene in cucina, sarà la nostra esperienza ad indicarci quali di questi
prodotti è in grado di sostituire al meglio le uova, sposando adeguatamente i nostri gusti.

Interessante il video che segue, dove scopriamo “le prime uova sode vegane”.